SCUDO FISCALE

Scudo fiscale, compensazione per l’imposta straordinaria versata in eccesso

Gli intermediari possono recuperare le eventuali eccedenze di versamento dell’imposta straordinaria dovuta per regolarizzare le attività finanziarie e patrimoniali detenute all’estero tramite modello F24, sia nel caso in cui il surplus derivi dalla restituzione dell’imposta al contribuente da parte dell’intermediario, sia quando il pagamento di un importo superiore al dovuto sia stato determinato da semplici errori nei versamenti. Questo tipo di compensazioni dovranno essere indicate nel modello 770. È questo, in sintesi, il chiarimento fornito dall’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n.107 del 14 ottobre, che risolve il problema del recupero delle possibili rimanenze delle somme eventualmente pagate in eccesso per aderire allo scudo fiscale, nel caso non vi fossero altri pagamenti da effettuare.


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.campagnolaadvisers.it/home/wp-content/themes/campagnola_adv/single.php on line 66