CESSIONI INTRACOMUNITARIE

Prestazioni di trasporto accessorie – Trattamento DI PORTALE – TOSONI

Le prestazioni di trasporto di beni in ambito intracomunitario, anche se addebitate in fattura distintamente rispetto alla cessione intracomunitaria, concorrono a formare la base imponibile di quest’ultima, ove ad essa accessorie; di conseguenza, le suddette prestazioni non devono essere dichiarate nel modello INTRASTAT relativo ai servizi resi e ricevuti, ma solo in quello relativo alle cessioni di beni (modello INTRA-1 bis). Si ricorda che, in base all’art. 12 del DPR 633/72, l’accessorietà di una prestazione presuppone, sotto il profilo oggettivo, l’esistenza di un’operazione principale, rispetto alla quale l’operazione accessoria è destinata ad integrarla, completarla o renderla possibile. Inoltre, dal punto di vista soggettivo, le operazioni principale ed accessoria devono essere effettuate tra gli stessi soggetti (cedente/prestatore e cessionario/committente); in particolare, è necessario che la prestazione accessoria sia posta in essere direttamente dal cedente/prestatore, ovvero "per suo conto o a sue spese".

Fonte: ilsole24ore del 14 aprile 2010 p. 36


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.campagnolaadvisers.it/home/wp-content/themes/campagnola_adv/single.php on line 66