SCUDO TER

Scudo fiscale-ter – Rimpatrio di denaro e altre attività finanziarie – Trasporto al seguito DI SANTACROCE

L’operazione di rimpatrio può essere effettuata anche attraverso il trasporto al seguito del contante e delle altre attività finanziarie (cfr. art. 3 ss. del DLgs. 19.11.2008 n. 195). In tal caso, si prevede l’obbligo a carico del soggetto interessato di dichiarare all’Agenzia delle Dogane l’operazione di trasporto al seguito del contante e delle altre attività finanziarie di importo pari o superiore a euro 10.000,00. La dichiarazione può essere trasmessa in via telematica prima dell’attraversamento della frontiera ovvero consegnata in forma scritta al momento del passaggio presso gli uffici doganali di confine o limitrofi. Nel caso di trasporto al seguito del denaro e delle attività finanziarie detenute all’estero, l’intermediario riceve la dichiarazione riservata unitamente alla dichiarazione di trasporto al seguito resa secondo le predette modalità. Occorre, peraltro, tener presente che: – è opportuno che gli interessati a tale modalità di rimpatrio si procurino la prova della detenzione all’estero delle attività al 31.12.2008; – l’Amministrazione finanziaria può utilizzare le informazioni acquisite attraverso segnalazioni nominative delle dogane per svolgere accertamenti sui soggetti che hanno effettuato le operazioni di trasporto al seguito.

Fonte: ilsole24ore del 24 ottobre 2009, p. 25


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.campagnolaadvisers.it/home/wp-content/themes/campagnola_adv/single.php on line 66