CREDITO D’IMPOSTA AREE SVANTAGGIATE

Percentuale massima di incentivo attribuibile – Classe dimensionale di appartenenza dell’impresa – Momento di individuazione (ris. Agenzia Entrate 1.4.2009 n. 88) DI SACRESTANO

L’Agenzia delle Entrate, con la ris. 1.4.2009 n. 88, ha chiarito che il momento in cui debbano essere verificate le condizioni per individuare, ai fini dell’agevolazione "Visco Sud" (art. 8 della L. 388/2000), la classe dimensionale cui appartiene l’impresa è quello in cui vengono realizzati gli investimenti. La risoluzione precisa inoltre che, qualora gli investimenti agevolabili vengano realizzati in più esercizi, occorre verificare il possesso dei requisiti alla data in cui, secondo le regole di competenza previste dall’art. 109 del TUIR, si considerano effettuate le operazioni di investimento. In particolare, nel caso di specie, ove sussistano i requisiti PMI (secondo quanto stabilito dalla Raccomandazione n. 2003/361/CE) al momento di effettuazione dell’investimento, è possibile applicare la percentuale massima prevista (42,5%); viceversa, laddove alla data in cui l’investimento è effettuato non sussistano i suddetti requisiti, si applicano le percentuali previste in misura inferiore. L’Agenzia delle Entrate ha inoltre chiarito che l’operazione di affitto d’azienda non comporta la rideterminazione del credito d’imposta in relazione ai beni agevolati trasferiti.

Fonte: ilsole24ore del 2 aprile 2009, p. 28


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.campagnolaadvisers.it/home/wp-content/themes/campagnola_adv/single.php on line 66