AGEVOLAZIONI FISCALI

Bonus straordinario per famiglie, lavoratori pensionati e soggetti non autosufficienti – Bozza del modello per la richiesta DI CAVESTRI

Sono stati predisposti dall’Agenzia delle Entrate i modelli per fruire del bonus straordinario, ex art. 3 del DL 185/2008, che potrà essere chiesto da lavoratori dipendenti, pensionati e non autosufficienti che si trovano al di sotto di una certa soglia di reddito e vantano una particolare composizione del nucleo familiare. In particolare, il soggetto interessato dovrà presentare la richiesta al sostituto d’imposta: – nella quale autocertifica il possesso dei requisiti, ai sensi dell’art. 47 del DPR 28.12.2000 n. 445; – sulla base del modello approvato dall’Agenzia delle Entrate; – entro il 31.1.2009 (per il bonus relativo all’anno 2007), ovvero entro il 31.3.2009 (per il bonus relativo all’anno 2008); – anche mediante i soggetti abilitati alla trasmissione telematica delle dichiarazioni (es. dottori commercialisti, esperti contabili, consulenti del lavoro, CAF, ecc.). In assenza del sostituto d’imposta, il soggetto interessato può presentare la richiesta all’Agenzia delle Entrate: – qualora riferita all’anno 2007, entro il 31.3.2009, in via telematica; – qualora riferita all’anno 2008 entro il 30.6.2009, in via telematica, da parte dei soggetti esonerati dall’obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta 2008, oppure con la dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta 2008. La presentazione della richiesta in via telematica può avvenire anche avvalendosi degli intermediari abilitati. Entrambi i modelli devono contenere i dati personali del richiedente (codice fiscale, nome, cognome, sesso, data di nascita e Comune di residenza), l’autocertificazione di residenza, dei componenti del nucleo familiare e dei relativi redditi percepiti, l’anno di riferimento dei requisiti (la misura del beneficio, infatti, varia in funzione del reddito complessivo e del numero dei componenti del nucleo familiare, può variare da un importo minimo di 200,00 euro ad un massimo di 1.000,00 euro). Nel modello per il sostituto d’imposta l’ultima parte è riservata all’intermediario che dovrà erogare il bonus in busta paga tra febbraio e aprile 2009, mentre in quello che si consegna all’Agenzia delle Entrate devono essere indicate le coordinate bancarie o postali (codice IBAN) per il versamento.

Fonte: ilsole24ore del 5 dicembre 2008, p. 25


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.campagnolaadvisers.it/home/wp-content/themes/campagnola_adv/single.php on line 66