ACCERTAMENTO E CONTROLLI – REDDITOMETRO

Novità del DL 112/2008 convertito – Riflessi penali DI CARACCIOLI

L’Autore sottolinea come il Legislatore della c.d. "Manovra d’estate" (DL 112/2008 convertito) non si sia preoccupato di disciplinare i riflessi penali delle novità apportate in materia di: – accertamento sintetico (c.d. "redditometro"); – adesione ai processi verbali di constatazione. Il silenzio riservato in materia relativamente al primo istituto determinerà la riproposizione della problematica della rilevanza in campo penale dei risultati degli accertamenti compiuti; ciò, chiaramente, solo in presenza del superamento delle soglie di punibilità. In tali casi conseguirà la denuncia obbligatoria e la possibilità, per il giudice penale, di disattendere tali risultanze sulla base di ulteriori riscontri. In ordine all’adesione ai processi verbali di constatazione, inoltre, si osserva come l’individuazione dell’ammontare dell’evasione in tal modo compiuta non sia idonea a ridurre l’entità della stessa ai fini penali. Impostazione valida anche in relazione agli altri "istituti perdonistici" e che la dottrina tende a ritenere eccessivamente rigorosa.

Fonte: ilsole24ore del 22 settembre 2008, p. 4


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.campagnolaadvisers.it/home/wp-content/themes/campagnola_adv/single.php on line 66