DEDUCIBILITA’ DEGLI INTERESSI PASSIVI

Novità della L. 244/2007 – Effetti sul bilancio al 31.12.2007 DI GAIANI 

Il bilancio al 31.12.2007 può rappresentare un utile strumento per verificare la posizione reddituale della società in previsione dei vincoli posti alla deduzione degli oneri finanziari da parte della L. 244/2007 (c.d. Finanziaria 2008). Il nuovo regime, infatti, prevede la soglia di deduzione pari al 30% del risultato operativo lordo (ROL), che si calcola aggiungendo gli ammortamenti e i canoni di locazione finanziaria alla differenza tra valore e costi della produzione. Gli oneri da confrontare con il citato limite si quantificano al netto di eventuali interessi attivi. Sono sempre esclusi dal test, e risultano sempre deducibili, gli oneri capitalizzati sul costo dei beni ammortizzabili secondo corrette regole contabili, nonché quelli iscritti nelle rimanenze di immobili in costruzione o in ristrutturazione per la vendita. Un elemento non trascurabile nella valutazione del c.d. test del ROL è che l’eventuale superamento della soglia deducibile non genera un aggravio di imposta definitivo. Il nuovo art. 96 del TUIR, infatti, consente di riportare in avanti, senza limiti di tempo e di importo, le eccedenze di interessi rispetto al 30% del ROL. In caso di mancato superamento del predetto "test", si ricorda che l’adozione del regime del consolidato fiscale consente di dedurre l’ammontare indeducibile degli oneri finanziari di una società partecipante in presenza di un ammontare di ROL capiente in altre società del gruppo.

Fonte: ilsole24ore del 13 maggio 2008, p. 31


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.campagnolaadvisers.it/home/wp-content/themes/campagnola_adv/single.php on line 66