RISCOSSIONE – MODELLO F24 – COMPENSAZIONE

Crediti d’imposta derivanti da norme agevolative – Limite annuale massimo per le compensazioni pari a 250.000,00 euro – Modalità di computo (ris. Dipartimento politiche fiscali 3.4.2008 n. 9) DI MORINA 

La risoluzione in commento chiarisce il disposto dell’art. 1 co. 53 della L. 244/2007 secondo cui i crediti d’imposta originati da agevolazioni concesse alle imprese da indicare nel quadro RU della dichiarazione dei redditi possono essere utilizzati nel limite annuale di 250.000,00 euro. Il Ministero precisa che le nuove norme lasciano immutato il principio secondo cui il limite generale di compensazione di 516.456, 90 euro annui non riguarda i crediti originati dall’applicazione di norme agevolative sovvenzionali, consistenti nell’erogazione di contributi pubblici sotto forma di crediti compensabili con debiti tributari (o contributivi). Di conseguenza, riguardo ai primi tre anni di applicazione delle nuove regole (2008-2010), il contribuente, fermo restando il rispetto del limite specifico di 250.000,00 euro, potrà comunque effettuare compensazioni di tipo orizzontale per ulteriori 516.456,90 euro e, pertanto, per un importo complessivo pari a 766.456,90 euro. Inoltre, la risoluzione del Dipartimento politiche fiscali 3.4.2008 n. 9 prosegue affermando che il limite di 250.000,00 euro opera non già come limite interno su ciascun singolo credito d’imposta, ma come limite complessivo sulla massa dei crediti d’imposta della specie che il contribuente potrebbe utilizzare in compensazione in ciascun anno solare.

Fonte: ilsole24ore del 4 aprile 2008, p. 30


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.campagnolaadvisers.it/home/wp-content/themes/campagnola_adv/single.php on line 66