IVA – ACCERTAMENTO E RISCOSSIONE

Misure di contrasto alle frodi in materia di IVA – Reverse charge – Prestazioni di servizi rese nel settore edile – Ipotesi di inapplicabilità (ris. Agenzia Entrate 28.3.2008 n. 111) DI ROMANO 

La risoluzione in oggetto, confermando la posizione espressa nella precedente risoluzione 5.7.2007 n. 155, ha chiarito che il contratto di affidamento è una tipologia di contratto di appalto pubblico di lavori in cui il general contractor assume il ruolo di appaltatore. Il meccanismo del "reverse charge", di cui all’art. 17 co. 6 lett. a) del DPR 633/72, teoricamente applicabile laddove ne sussistano i presupposti, resta precluso, a decorrere dall’1.2.2008, per effetto dell’art. 1 co. 162 della L. 244/2007 (Finanziaria 2008). Tale disposizione, in particolare, modificando il citato art. 17 co. 6 lett. a), ha stabilito che le prestazioni edili rese nei confronti del general contractor non sono più sottoposte al sistema dell’inversione contabile, per cui le stesse devono essere fatturate con addebito dell’imposta.

Fonte: ilsole24ore del 01 aprile 2008, p. 33


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.campagnolaadvisers.it/home/wp-content/themes/campagnola_adv/single.php on line 66