IMPOSTE DIRETTE – IRES – DETERMINAZIONE DEL REDDITO

Società non operative – Cause di esclusione – Novità della Finanziaria 2008 – Chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate a Telefisco 2008 di Gaiani

L’Agenzia delle Entrate ha fornito, nel corso di Telefisco 2008, i primi chiarimenti sull’ampliamento delle cause di esclusione automatica dal regime delle società non operative operato dalla L. 244/2007. A seguito dell’intervento della legge Finanziaria 2008, infatti, sono state escluse di diritto da tale regime: – le società che, nei due esercizi precedenti, hanno avuto un numero di dipendenti mai inferiore alle dieci unità; – le società in stato di fallimento o assoggettate alle procedure di liquidazione giudiziaria, liquidazione coatta amministrativa e concordato preventivo; – le società che presentano un valore della produzione (aggregato A del Conto economico) superiore al totale dell’attivo dello Stato patrimoniale; – le società partecipate da enti pubblici per almeno il 20% del capitale sociale; – le società congrue e coerenti in base agli studi di settore. Il numero minimo di soci in presenza dei quali la società è esclusa dalla normativa in commento è stato, inoltre, ridotto da 100 a 50. Proprio con riferimento a tale ultimo aspetto, l’Agenzia delle Entrate precisa che il numero di soci almeno pari a 50 non deve obbligatoriamente sussistere per ogni giorno dell’esercizio sociale, ma si può fare riferimento ad una media annuale.

Fonte: ilSole24ore del 4 Febbraio, pag. 33


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.campagnolaadvisers.it/home/wp-content/themes/campagnola_adv/single.php on line 66