IRES – DEDUCIBILITA’ DEGLI INTERESSI PASSIVI

Canoni di leasing – Novità del Ddl Finanziaria 2008 (circ. Consorzio Studi e Ricerche Fiscali Intesa Sanpaolo n. 6/2007) di Bongi

L’art. 3 co. 1 lett. h) del Ddl Finanziaria 2008 modifica l’attuale disciplina degli interessi passivi per tutti i soggetti IRES. La soglia di deducibilità si calcolerà tenendo presente che: – gli interessi passivi diversi da quelli capitalizzati sono deducibili fino a concorrenza con gli interessi attivi; – l’eventuale eccedenza è deducibile nel limite del 30% del risultato operativo sommato agli ammortamenti delle immobilizzazioni (ROL). Il consorzio studi e ricerche fiscali del gruppo Intesa Sanpaolo nella circolare informativa n. 6 osserva come il ROL dovrebbe essere incrementato anche dei canoni di leasing imputati nella voce B.8, in modo da non penalizzare l’acquisizione di beni tramite contratti di locazione finanziaria. Infatti, il nuovo regime di deducibilità degli interessi, unito alla mancata inclusione nel plafond del ROL dei canoni di leasing, rischia di duplicare la tassazione sulle operazioni di locazione finanziaria. Inoltre, il consorzio rileva che gli investimenti saranno svantaggiati dal punto di vista fiscale anche dalla revisione dell’art. 102 del TUIR che elimina la possibilità di effettuare ammortamenti anticipati e sopprime le deduzioni extracontabili nel quadro EC.

Fonte: Italia Oggi, pag. 31 del 19.10.07 


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.campagnolaadvisers.it/home/wp-content/themes/campagnola_adv/single.php on line 66