ANTIRICICLAGGIO – PROFESSIONISTI

Adempimenti a carico dei professionisti – Indagine Fondazione Aristeia-CNDC

di Barone – Bruno

Il Consiglio nazionale dei Dottori Commercialisti e la Fondazione Aristeia, nell’indagine "Il dottore commercialista e la nuova normativa antiriciclaggio", hanno evidenziato come la disciplina in questione presenti numerosi punti critici.
In particolare, i professionisti intervistati hanno sottolineato come:
– gli adempimenti sono troppo numerosi;
– sono eccessive le risorse da destinare all’identificazione dei clienti, alla registrazione delle informazioni ed alla segnalazione delle operazioni sospette;
– gli indici di anomalia, strumentali rispetto all’individuazione delle operazioni sospette, sono di difficile applicazione.
In simile contesto è emersa l’opportunità di procedere alle seguenti modifiche:
– equiparare, ai fini degli adempimenti antiriciclaggio, i dottori commercialisti ai notai ed agli avvocati, con la previsione di pochi e semplici adempimenti;
– prevedere l’obbligo di identificazione solo a fronte della probabilità di un’attività illecita;
– eliminare le sanzioni amministrative connesse all’inadempimento degli obblighi antiriciclaggio.

Fonte: Sole24ore


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.campagnolaadvisers.it/home/wp-content/themes/campagnola_adv/single.php on line 66